Heilung Fjord – Fiordo di Heilung

Guthorm trovò un porto perfetto sul lago di Vajk a Ungverija. Lì eresse delle mura e creò per i suoi guerrieri un castello sull’acqua. Un luogo dove potersi riposare e addestrare. I reali Yatti mandarono i loro eserciti verso l’alto lungo il fiume Sadi quando le nevi iniziarono a sciogliersi. Lanciarono un contrattacco contro gli invasori stranieri che si erano insediati sulla terra.

Caratteristiche della mappa:

Il punto A è il quartiere militare del castello, caratterizzato da un terreno piatto e aperto. Le robuste mura del castello tengono gli attaccanti all’esterno, mentre i corsi d’acqua e i ponti che lo attraversano si estendono alle spalle: un modo comodo per i vichinghi di fare il giro del castello.
Chi lo difende deve fare buon uso delle mura e delle barriere naturali e dei passaggi stretti che si formano grazie alla disposizione del castello. Disponendo le truppe di fronte a queste i difensori possono schiacciare gli assalti frenetici. Un edificio importante è il Municipio, facile da difendere e difficile da attaccare.
Gli attaccanti devono fare grande uso delle molte vie di attacco per avvicinarsi alle bandiere. Dopo aver preso posizione, possono esercitare pressione agli ingressi di stretti passaggi e ponti per tagliare a metà le linee di rifornimento del nemico.

Il punto B è il quartiere civile del castello con abitazioni dense e ben distribuite. La strada principale si collega a una grande piazza e a una zona rituale. Per facilitare il carico e lo scarico delle merci per i residenti, i pescatori e i cacciatori, i lati del centro portuale presentano sentieri di assi di legno.
Se i difensori dovessero perdere le mura della zona residenziale e ritirarsi verso il ponte sospeso o il punto della bandiera, è piuttosto facile per gli attaccanti bloccarli da diverse direzioni. I difensori devono usare a loro vantaggio un punto di approvvigionamento piuttosto vicino e organizzare la loro difesa con cura. Potrebbe anche essere saggio utilizzare le truppe a distanza per battere il nemico, mentre ci si guarda anche dalla fanteria che tenta di entrare attraverso i sentieri di legno dal porto centrale.
Le opzioni degli attaccanti sono naturalmente più varie, e possono rompere sezioni di muro o erigere scale per lanciare attacchi da direzioni insospettabili. Devono anche fare attenzione alle forze che stazionano alla porta principale e ai rinforzi dal punto A. Se queste truppe dovessero unire le loro forze, gli attaccanti potrebbero trovarsi tra l’incudine e il martello. Sebbene attaccare i punti di rifornimento da sentieri stretti possa essere pericoloso, è anche un momento opportuno per creare il caos e la possibilità di rivendicare la vittoria.

Una piazza costituisce il centro del castello, un luogo dove i residenti vivono e comunicano. Al calar della notte, gli sciamani vichinghi indossano le loro maschere da lupo, accendono falò e cantano e ballano nel buio della notte.
Diversi grandi sentieri convergono nella piazza, con il punto C situato in cima a un piccolo edificio di legno. Il terreno è per lo più aperto e posizionando le truppe a distanza in alto, i difensori possono lanciare raffiche su raffiche sui nemici sotto di loro. Tuttavia, potrebbe rivelarsi una mossa sciocca se gli attaccanti puntassero lì i loro trabucchi.
Il principale punto d’ingresso degli attaccanti è l’ala ovest, da cui possono lanciare rapidi attacchi di cavalleria. Tuttavia, i difensori hanno costruito grandi recinzioni di legno che rendono più difficile lanciare attacchi rapidi. Se il fianco ovest si dimostra troppo difficile da sfondare, gli attaccanti possono mandare la fanteria ad attaccare di nascosto dai sentieri di legno del porto centrale. Un’altra opzione è quella di dividere le forze in due e caricare anche il cantiere navale sul fianco orientale.

Il cantiere navale dei vichinghi è situato nella parte più orientale. Qui rimorchiano le loro barche lunghe in una piccola rimessa per la manutenzione, dalla quale possono imbarcarsi direttamente in mare se necessario. Anche se il cantiere navale è al limite dell’area, ha un alto valore strategico.
Se gli attaccanti riescono a rivendicare il cantiere navale mentre catturano il Punto C, possono schierare qui le passerelle d’assedio, con cui attraversare il terreno scosceso e assaltare direttamente il punto di rifornimento dei difensori. Inoltre, i Berserker di Odin si uniranno alla battaglia e caricheranno i difensori. In tal caso, il caos è assicurato.

Mentre la battaglia continua, i percorsi convergeranno verso il Quartiere della Cattedrale. La bandiera finale si trova sulla piazza di fronte alla cattedrale. Il terreno è pianeggiante e i punti di ingresso sono abbondanti. I principali punti strategici sono il punto di rifornimento sul lato orientale e la piattaforma di pietra. I difensori possono usare il terreno a loro vantaggio dando le loro truppe in alto.